Una settimana con Windows 11

Una settimana fa è uscita la prima build insider di Windows 11. Si tratta di un passaggio importante nella storia di Windows, rendendolo più di un semplice restyling grafico o una copia di Windows 10 unito a Mac OS.

Premessa

In questo post si parla della prima build insider per sviluppatori di Windows 11, con molti bug, problemi e funzionalità mancanti rispetto alla versione finale

Vediamo cosa mi è piaciuto, cosa no e come mi sono trovato con Windows 11.

Cosa mi è piaciuto

1. Restyling grafico

Finalmente sono stati smussati quegli angoli squadrati delle finestre! Anche i nuovi context menu (menu che si aprono con il tasto destro) sono stati rivisti e hanno ora gli angoli arrotondati.

Context menu con bordi arrotondati

2. Nuovo esplora file

Anche qui bordi arrotondati. Si aggiungono nuove icone e un nuovo “ribbon”

Nuovo esplora file

3. Nuovo menu Start

Siate sinceri: anche se quello di Windows 10 era perfetto, un nuovo start menu era d’obbligo! In ogni versione di Windows è stato rivisto, anche se in minima parte. Questo menu start non ha le live tiles ma è molto più coerente con lo stile grafico adottato da Microsoft per questo nuovo sistema operativo!

Nuovo menu start

4. Nuovo calendario e centro delle notifiche

Semplicemente bello esteticamente e arrotondato. Le funzionalità sono rimaste essenzialmente le stesse di Windows 10

Nuovo calendario e centro notifiche

5. Nuove azioni rapide

Anche qui niente da dire, anche se qualche quick toggle è stato rimosso.

Nuove azioni rapide

6. Layout manager

Nuovo layout manager che si attiva all’hover sul pulsante di ingrandimento delle finestre. Utile e più semplice rispetto a Windows 10.

Nuovo layout manager

7. Il ritorno dei widget

Anche se non direttamente sul desktop, i widget sono tornati! Non li uso spesso, data la mancanza di widget che mi interessino e widget custom ma sono comunque belli.

Widget

8. Le nuove impostazioni

Molto più ordinate e più coerenti con la grafica del sistema operativo

Nuove impostazioni

9. Il nuovo Microsoft store

Stessa cosa per le impostazioni. Finalmente si accede velocemente agli aggiornamenti per le app

Nuovo Microsoft store

Cosa non mi è piaciuto

1. Assenza di un pannello del volume per app

Bello il nuovo pannello delle azioni rapide ma le funzionalità sono le stesse. Peccato non nsia stato incluso un modo veloce per impostare il volume delle singole app.

2. Rimozione delle live tile

Erano carine, perchè sono state tolte? Forse è un quesito che rimarrà senza risposta…

3. Molte finestre sono rimaste le stesse

Molte app storiche, ad esempio gestione attività o gestione dispositivi, sono rimaste identiche e non hanno subito il restyling grafico

Come mi sono trovato?

Nel complesso bene. Pur essendo una primissima build insider si comporta abbastanza bene e la uso tutti i giorni. Per il momento consiglio Windows 11.

Cosa manca

Secondo la presentazione ufficiale di Microsoft ci sono ancora altre funzioni non inserite, di cui sono particolarmente curioso:

Related posts

Cambio di rotta: la nuova programmazione

by Maicol Battistini
2 anni ago

Benvenuti nel mio blog!

by Maicol Battistini
5 anni ago

Maicol07 Blog si rifà il look! Nuovo design!

by Maicol Battistini
2 anni ago
Exit mobile version